venerdì, 19 Luglio 2024
Personaggi&Protagonisti

ISTRUZIONI PER… SOGNI DIVINI…

Per leggere questo articolo occorrono 2 minuti

Cari lettori,

nell’augurare un buon 2024 a tutte e tutti, vi invito a leggere il seguente articolo sulle “istruzioni particolari” da seguire per sognare le divinità e i loro buoni auspici. Buona lettura e buoni sogni a tutti!

Le antiche popolazioni mesopotamiche credevano che se avessero seguito una serie di istruzioni adeguate, avrebbero fatto sogni che includevano il contatto con le divinità.

L’assiriologa Aino Hätinen dell’Università Ludwig Maximilian di Monaco ha effettuato una serie di studi su una serie di tavolette iscritte in caratteri cuneiformi contenenti linee guida per evocare questo tipo di sogno. Le prime tavolette risalgono al 1100-800 a.C. circa, i periodi Neo Assiri e Neo Babilonesi, e le istruzioni sono citate in tavolette risalenti fino al I secolo a.C.

Spesso scritte da consiglieri reali, studiosi e scribi considerati esperti nella letteratura del presagio, i testi furono scoperti tra le biblioteche di quasi tutte le più importanti antiche città della mezzaluna fertile, Ninive, Assur, Uruk, Sippar e Babilonia, in quello che oggi è l’Iraq.

La Hätinen ha scoperto che i testi offrono consigli che variano in base ai 12 mesi lunari dell’anno ma le istruzioni più importanti vertono su cosa solitamente sulla composizione di un pasto, quindi sui piatti da mangiare, sui vestiti da indossare ma anche sull’umore da conservare, se fare sesso o dove dormire.

Un testo di una delle tavoletta studiate offre un particolare consiglio: un uomo dovrebbe ungersi con olio e imbrattarsi di terra; dovrebbe rimanere cupamente silenzioso; dovrebbe dormire in un corridoio e seguendo questo tipo di guida, sostengono gli autori del manufatto, invocherà visioni di buon auspicio che consentiranno agli individui di entrare in comunione con una serie di divinità, siano essi divinità personali, divinità malevole o divinità degli inferi.

I richiedenti, inoltre, avrebbero potuto persino adattare il proprio comportamento per ottenere un pubblico di divinità di loro scelta… La Hätinen aggiunge che le istruzioni per dormire sul tetto  permetterebbero di comunicare con le divinità della notte, evitando di andare all’altare di un santuario…

Tutto cambia perché non cambi nulla…

 

Tradotto e rielaborato da Daniele Mancini

Per ulteriori info: Cuneiform Digital Library Initiative

Ciao! Lascia un commento o una tua considerazione. Grazie

error: Il contenuto è protetto!!