GENNAIO ROMANO, MESE DELLA IANI PACIS

Per leggere questo articolo occorrono circa 3 minuti

A gennaio inizia l’Anno-Mondo inaugurato da IANVS, Dio Supremo a cui è dedicato il mese.

Le Kalendae, istituite da Numa Pompilio, sono dedicate a IANVS a cui si liba lo ianval con cui si propizia l’anno con gli auguri e le strenne, si svolgano i rituali sacrifici a IANVS nei sacrari.

Nel giorno delle Kaleandae, IANVS iviene invocato come PATVLCIVS e gli è  dedicata una sacra mensa in cui sono presenti il farro, i frutti d’albero, il miele, e le bevande fermentate. Questo giorno è sacro anche ad Esculapio, Dio della Medicina Operante.

Si mantiene un’atmosfera novendiale sino agli AGONALIA, ai quali si partecipa con il sacrificio Primigenio del Capro Nero, la Potenza Immanifesta, la ACTIO PRIMA con cui Ianvs-Rex Sacrorvm inaugura il Principio del Mondo-Anno.

Seguono le feste CARMENTALI, sacre a Carmenta, figlia di IANVS e Vibrazione – Vox Primigenia, Signora della Parola Creativa (KARMEN) che dà sviluppo all’Intelligenza del PATER PRIMVS nelle Camenae (divinità arcaiche delle sorgenti, come le ninfe), modulazione ternaria, settenaria e novenaria del Verbo Assoluto.

Esse sono le essenze delle Lettere e della Lingua Sacra, muse della natura delle cose ed ispiratrici dei Vates: le si venera alla vigilia delle Idi con acqua di sorgente, con preghiere presso le fonti. Si realizzano, inoltre, voti propiziatori per la gestazione e le nascite.

Le IDI sono sacre a IVPITER STATOR, manifestazione della Volontà Primigenia del PADRE, fondatore del Mvndvs, in diretta identità con la prima Opera Romulea.

Il mese si compie con la serie delle FERIAE SEMENTIVAE, in cui si ritualizza la germinazione dei semi nel ciclo agricolo, il passaggio dalla non-manifestazione di dicembre alla manifestazione: il germoglio indica l’attivazione dell’Idea-Verbo nelle Forme.

Dopo i primi atti cosmogonici, i germogli di tutte le cose vengono ad attivarsi nel nuovo armo, nella nuova manifestazione. Si compiano nei pagi e nelle residenze domestiche i rituali propiziatori e purificatori ai Numi generatori. La dedica dell’Ara Pacis, nel mese dei principia, è espressione dello stato perfetto dei Primordia, stato di Pax, a cui il mese è anche sacro, come agosto, entrambi analoghi ai Satvrnia Regna.

I giorni di gennaio più importanti per i Romani:

  • 1 Gennaio, Kalendae –  Si offre a Giano lo IANVUAL di farro e miele per propiziare l’anno nuovo. Scambio di strenne e mensa augurale
    2 G., IV Nonas – DIES RELIGIOSVS
  • 3 GennaioIII Nonas – Offerte ai Lari Viali e Compitali. Invocazione del Genivs Loci
  • 5 G.,  Nonae  –  COMPITALIAVica Pota
  • 7 GennaioVII Idvs – IMP-CAESAR-AVGVSTVS-IMPERIVM-ORBIS-AVSPICATVM-EST
  • 9 G.,  V Idvs AGONALIA – Sacrificio del Capro Nero a Giano da parte del Rex Sacrorum
  • 11 Gennaio,  III Idvs –  KARMENTALIA – Sacrificio a Carmenta nel campo di Giuturna.i Invocazione a Carmenta da parte delle matrone per propiziare la gestazione ed il parto. Pacificato il mondo, Augusto chiude le porte del Tempio di Giano.
  • 13 G.,  Idvs –  IVPITER STATOR. Anniversario della dedica del suo Tempio da parte del DIVVS ROMVLVS. Per decreto del Senato, una corona di quercia è posta sulla casa di Augusto
  • 14 Gennaio,  XIX Kalendas –  DIES RELIGIOSVS
  • 15 G.,  XVIII Kalendas – KARMENTALIA – Continuino i Riti Carmentali. Le matrone invocano anche Porrima e Postverta per propiziare la posizione corretta del feto nel parto
  • 16 Gennaio,  XVII Kalendas – CONCORDIA IMP CAESAR AVGVSTVS EST APPELLATVS FERIAE-EX S C QVOD ED DIES AE DES CONCORDIAE IN FORO DEDIC EST
  • 17 Gennaio,  XVI Kalendas – Lvdi Palatini
  • 24 G.IX Kalendas – FERIAE SEMENTIVAE – I Fratres Arvales propiziano la germinazione. Nei vici e nei pagi si offrono, a Ceres e Tellvs, i Libamina e la Bvrranica. Si coronano gli animali e si appendono gli oscilla agli alberi per cacciare gli influssi malevoli
  • 25 Gennaio,  VIII Kalendas – FERIAE SEMENTIVAE – Si continuano i riti delle Feriae Seminativae
  • 26 G.,  VII Kalendas – FERIAE SEMENTIVAE – Si continuano i riti delle Feriae Seminativae
  • 27 Gennaio, VI Kalendas – FERIAE SEMENTIVAE – Anniversario della dedica del Tempio dei Castores da parte di Tiberio e Druso. Si pregano i divini Gemelli
  • 28 G.V Kalendas – PAGANALIA – Si compiono le lustrazioni dei pagi e delle case, si propiziAno i Genii dei luoghi
  • 30 Gennaio, III Kalendas ARA PACIS AVGVSTAE IN CAMPO MARTIS DEDICATA EST. Si offre incenso alla Dea Pax

Daniele Mancini

Bibliografia consultata:

  • R. Del Ponte, La religione dei Romani, Milano 1992
  • G. Dumézil, La religione romana arcaica, Milano 2001
  • J. Champeaux, La religione dei Romani, Bologna 2002
  • J. Carcopino, La vita quotidiana a Roma, Bari 2003
  • A. Brelich, Calendari festivi, Roma 2011

Ciao! Lascia un commento. Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: