SETTEMBRE, IL MESE DELLA TRIADE CAPITOLINA

Per leggere questo articolo occorrono circa 2 minuti

Settembre è il mese della Triade Capitolina, ma anche il mese è sacro a POMONA, Signora dei Pomi d’Oro che offre all’Eroe Aurificato e questi, cogliendoli, li eleva al cielo nell’attuare la Divinizzazione Assoluta.

Con la Cornucopia colma di frutti, la Dea inonda della pienezza del compimento il mondo e l’anima, avvicinandola alle divinità. Pomona è connessa anche a VERTVMNVS, nume del Reggimento del mutamento: Pomonaa ha un Flamen Pomonalis (un sacerdote predisposto al suo culto) con un santuario sulla via Ostiense, circondato da un bosco sacro, il Pomonal, sempre curato con amore e devozione dai fedeli.

Nell’Equinozio d’autunno, la natura sembra arrestare il suo moto, il suo incessante divenire; nella Pax aurificata tutto tace e si tinge di rosso-aureo, gli ultimi frutti sono raccolti e custoditi nell’Hortvs Pomonalis, immagine della pienezza dell’Età Perfetta.

Il ciclo solare giunge a compimento della sua fase diurna con l’ingresso in Bilancia, la costellazione polare originale, prima che il seme sia nuovamente affidato alla Terra e si effettuano i riti di ringraziamento ed Apoteosi Divina.

Nel mese di settembre, nell’Equinozio di Autunno, BOEDROMIONE, si celebrano a Eleusi i Grandi Misteri, dove si realizza l’EPOPTEIA, la Aphotheosis perfetta, espressione dell’Aurificazione del seme della spiga.

Dopo il rosso dell’estate, ecco, dunque, l’Oro dellEquinozio, l’Etere principale, la chiusura e la suprema ignificazione: la vita si ritira per un nuovo ciclo che nasce dai semi nuovi.

E’ così che tutto il mese è sacro alla grande Triade capitolina, GIOVE, GIUNONE, MINERVA, espressione dell’esaltazione della Tri-Unità Divina, potenze unificate nella trasfigurazione del mondo nel suo agire metafisico.

Il solenne Epvlvm, il banchetto sacro in cui uomini e Dei sono riuniti, sancisce la divina ricomposizione della natura, la comunione della sostanza: l’identità dell’essenza, l’Evcaristia Divina, si compie nel fine implicito nella religione, la Pax Deorvm Hominvmque.

I giorni di settembre più importanti per i Romani:

1 Settembre, Kalendae – FERIAE IOVI – Festa di Giove Tonante e Giove Libertas e Festa di Ivno, Regina sull’Aventino

2 S.IV Nonas – FERIAE EX S C QVOD EO DIE IMP CAES DIVI F AVGVSTVS APVD ACTIVM VICIT

3 SettembreIII Nonas – FERIAE EX S C QVOD EO DIE IMP CAES DIVI F AVGVSTVS VICIT IN SICILIA

4 S.,  Pridie Nonas – I LUDI PATRIZI hanno inizio. Processione maestosa con la Triade Capitolina
6 SettembreVII Idvs –  DIES RELIGIOSVS
8 S.,  VI Idvs –  Natalis AVRELIANI
11 Settembre,  III Idvs – Si propizia il dio Esculapio nel giorno dell’anniversario della dedica del suo tempio
13 S.,  Idvs – IOVI EPVLVM – Idi sacre a Giove Ottimo Massimo e si compie ilsolenne Epvlvm in onore della Triade Capitolina. Presiede il Senato

14 Settembre,  XVIII Kalendas – DIES RELIGIOSVS EQVORVM PROBATIO

15 S.XVII Kalendas –  LVDI IN CIRCO

18 Settembre, XIV Kalendas – Natalis TRAIANI

19 S.,  XIII Kalendas – Natalis PII ANTONINI

20 Settembre ,  XII Kalendas – Natalis ROMVLI

23 S.,  XII Kalendas –  CONSVALIA – Flamine Qvirinale e Vestali propizino CONSO per il grano raccolto e la pienezza dei semi. Sono praticate corse di muli nel Circo Massimo

23 Settembre ,  IX Kalendas – Dies Natalis Avgvsti. Anniversario della dedica dei tempi a Marte, Nettuno, Apollo, Latona, Giove Statore e Giunone nel Circo Flaminio

26 S.,  VI Kalendas – Anniversario della dedica del Tempio di Venere Genitrice nel Foro di Cesare

Daniele Mancini

Bibliografia consultata:

  • R. Del Ponte, La religione dei Romani, Milano 1992
  • G. Dumézil, La religione romana arcaica, Milano 2001
  • J. Champeaux, La religione dei Romani, Bologna 2002
  • J. Carcopino, La vita quotidiana a Roma, Bari 2003
  • A. Brelich, Calendari festivi, Roma 2011

Agosto

Ciao! Lascia un commento. Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: