martedì, 16 Aprile 2024
Scoperte&SitiArcheologici

PREZIOSI MANUFATTI ROMANI RINVENUTI A LLANDDYFNAN, GALLES SETTENTRIONALE

Per leggere questo articolo occorrono 3 minuti

Due bracciali in lega di rame (Treasure Case 23.68), casualmente rinvenuti nella comunità di Llanddyfnan, nella Contea di Anglesey, nel Galles settentrionale, sono stati consegnati a Sean Derby con il Dyfed Archaeological Trust, prima di essere portati in per l’inventariazione e l’interpretazione da parte di curatori esperti dell’Amgueddfa Cymru – Museum Wales presso il National Museum Cardiff.

Entrambi i bracciali di Llanddyfnan sono formati da una striscia in lega di rame decorata con un’ampia fascia centrale e scanalature parallele su entrambi i lati. Ciascuno conserva parti di un meccanismo a cerniera: le estremità sono arrotolate in tubi e tagliate, forse per consentire le linguette ad incastro. Su uno dei braccialetti è conservata ancora una placca quadrata d’argento con una decorazione di triscele in rilievo, con il bordo attorno pieno di punti meno profondi.

Questi bracciali sono simili, nella forma e nella decorazione, ai bracciali romani con cinturino trovati a Conwy, Powys e al castello di Plunton, a Dumfries e Galloway. Il confronto con i reperti associati suggerisce che i risalgono probabilmente al II secolo d.C. Il simbolo del triscele è generalmente identificato con i disegni celtici dell’Età del Ferro, sebbene si trovi in ​​manufatti del Neolitico e dell’Età del Bronzo, così come nell’antichità greca. Il suo utilizzo nei manufatti romani del II secolo fornisce uno spaccato affascinante di come il contatto culturale si manifestò durante l’occupazione romana della Britannia.

Evan Chapman, curatore di archeologia ad Amgueddfa Cymru – Museo del Galles, ritiene che i manufatti siano un esempio interessante della fusione del design e delle tradizioni culturali native e romane in un unico oggetto.

Secondo Ian Jones, responsabile delle collezioni presso l’Oriel Ynys Mon Museum, fino alla scoperta dell’insediamento romano di Tai Cochion vicino a Brynsiecyn, nella collezione museale mancava materiale romano. Questi due bracciali saranno un’ottima aggiunta per completare l’esposizione e studiarne la funzione d’uso.

L’Oriel Ynys Mon Museum & Art Gallery ha espresso interesse ad acquisire questo reperto per la sua collezione dopo che è stato valutato in modo indipendente tramite il Comitato per la valutazione del tesoro.

Amgueddfa Cymru appartiene a tutti ed esiste affinché tutti possano fruirne. E’ un ente di beneficenza e una famiglia composta da sette musei nazionali e un centro collezioni, situati in tutto il paese. L’obiettivo è ispirare tutti, nei nostri musei, nelle comunità e nel digitale. sulla storia del Galles.

 

Tradotto e rielaborato da Daniele Mancini

Per ulteriori info: Museo del Galles 

Britannia

Ciao! Lascia un commento o una tua considerazione. Grazie

error: Il contenuto è protetto!!