CONCORSO MIBAC 2019 PER ASSISTENTI ALLA VIGILANZA

Per leggere questo articolo occorrono circa 1 minuti

Il Governo italiano, recentemente caduto, ha regalato alcuni discutibili “doni estivi” tra cui il bando di concorso per per l’assunzione, a tempo indeterminato, di 1.052  unità di personale non dirigenziale da inquadrare nella II Area, posizione economica F2, profilo professionale di Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero per i beni e le attività culturali.

I posti sono ripartiti per singolo regione, come di seguito indicato:
ABRUZZO 30
BASILICATA 18
CALABRIA 64
CAMPANIA 200
EMILIA ROMAGNA 51
FRIULI-VENEZIA GIULIA 7
LAZIO 198
LIGURIA 48
LOMBARDIA 77
MARCHE 15
MOLISE 14
PIEMONTE 57
PUGLIA 36
SARDEGNA 14
SICILIA 2
TOSCANA 155
UMBRIA 20
VENETO 46

Per iscriversi è sufficiente avere il diploma di scuola superiore, dando spazio a tutti quei ragionieri, geometri e diplomati vari, con tutto il rispetto per le loro professioni e mestieri, assidui frequentatori di concorsi pubblici. Il concorso sara articolato nelle seguenti prove:
– una prova preselettiva;
– una prova selettiva scritta;
– una prova orale.

La prova preselettiva consiste in un test, da risolvere in sessanta minuti, composto da sessanta quesiti a risposta multipla, di cui:
– quaranta attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico, di carattere critico verbale;
– nonché venti per la verifica del grado di conoscenza di elementi generali di diritto del patrimonio culturale (Codice dei beni culturali e del paesaggio), patrimonio culturale italiano e normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.

La domanda di partecipazione potrà essere inoltrata esclusivamente per via telematica, compilando il modulo on line  tramite il sistema “Step-One 2019” all’indirizzo internet https://www.ripam.cloud, entro il termine perentorio di quarantacinque giorni decorrenti dal giorno della pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – IV Serie Speciale “Concorsi ed Esami”, n.63 del 09 agosto 2019, in pratica entro il 23 settembre 2019!

Che dire? Il sistema di assistenza alla vigilanza, alla fruizione e alla didattica, soprattutto nella mia Regione, ha necessità di un capillare rinnovamento, anche a causa di una fisiologica perdita di personale dovuta ai pensionamenti. Questo concorso giunge al momento giusto, nella speranza che anche gli alti funzionari possano recepire le novità di materiale umano con favorevoli auspici.

In bocca al lupo a tutti i candidati!

Daniele Mancini

Nuovo Bando Mibac

Vecchio bancdo Mibact

Ciao! Lascia un commento. Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: