TIME LAPSE DELLA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE UMANA DEGLI ULTIMI 200.000 ANNI

Per leggere questo articolo occorrono circa 2 minuti

La comparsa dei primi ominidi risale a circa 7 milioni di anni or sono ma l’avvento di esseri umani, considerati anatomicamente moderni, è attribuile a un periodo tra i 300.000 e 200.000 anni fa, in Africa.

Una piccola percentuale della popolazione di Homo sapiens è riuscita a emigrare dal continente africano, probabilmente tra i 100.000-70.000 anni fa, in stretta coincidenza con un evento di fortissima riduzione della popolazione globale, tuttora in fase di definizione, conducendo parte della specie in un percorso migratorio che, attraverso il corridoio medio orientale, l’ha portata a colonizzare l’intero pianeta.

Solo circa 50.000 anni fa, gli esseri umani moderni sono stati finalmente in grado di progredire dalla sopravvivenza all’adattabilità, con parametri sviluppati, come il linguaggio e la cultura. Tuttavia, durante tutti questi millenni, la popolazione umana è rimasta, probabilmente, a meno di 1 milione di individui, fino all’ascesa dell’agricoltura.

La coltivazione del riso si era già sviluppata in Cina circa 13.500 anni fa, insieme alle colture di cereali sviluppatesi all’inizio del Neolitico nel Vicino Oriente, circa 11.500 anni fa. L’agricoltura ha permesso una crescita della popolazione mondiale che alla data dell’1 d.C. era stimabile in 170 milioni di unità.

L’animazione dell’American Museum of Natural History riprende proprio dalla data dell’1 d.C., con i suoi affascinanti dettagli che seguono il corso della crescita della popolazione umana, con il susseguirsi degli straordinari eventi storici che l’hanno incrementata o decimata nel corso degli ultimi duemila anni.

È interessante notare che, nonostante gli sviluppi apportati da imperi come quello romano, in occidente e quelli della Dinastia Han, Cina, e Gupta, in India, la popolazione umana rimase abbastanza statica, fino al 600 d.C., a circa 180 milioni di individui. Fino all’anno 1000 d.C., il numero si è costantemente incrementato fino a raggiungere il numero di 260 milioni, grazie anche a eventi significativi come l’età d’oro dei Maya, l’invenzione della polvere da sparo, l’ascesa dell’Islam e all’epidemia di vaiolo in Giappone.

La popolazione umana è cresciuta ancora più rapidamente nei secoli a venire, raggiungendo i 380 milioni di indivisui, fino all’avvento dei Mongoli nel XIII secolo d.C. I successivi eventi geopolitici e le distruzioni causate dagli invasori nomadi bloccarono temporaneamente il tasso di crescita della popolazione in varie regioni dell’Asia e dell’Europa orientale.

La popolazione umana, varcata la soglia del XIV secolo, è afflitta dalla “Morte nera“, un’epidemia di peste bubbonica che ha falcidiato gran parte delle terre conosciute. Per questo fatidico evento, gli autori dell’American Museum of Natural History hanno, probabilmente, adoperato la “modesta” di circa 30 milioni di morti causati dalla pandemia, ma altre fonti ipotizzano un numero impressionante e e ben diverso, circa 75 milioni di vittime umane!

Nel XV secolo, la popolazione umana riprese a crescere, alimentata da imprese come la scoperta del Nuovo Mondo e persino da deplorevoli eventi come il commercio di schiavi dal continente africano. Tuttavia, è stato solo agli inizi del XIX secolo che gli effetti della rivoluzione industriale e i miglioramenti nella ricerca medica hanno svolto il loro ruolo cruciale nell’incrementare la popolazione umana globale fino a giungere al traguardo di oltre 1 miliardo di individui.

Il tasso di crescita, che non ha avuto eguali nel corso dei 200.000 anni considerati dall’animazione fino a quel periodo della storia umana, da allora ha mantenuto il suo ritmo incalzante e inquietante fino all’epoca attuale, nonostante eventi disastrosi come le Guerre Mondiali

Per concludere, sono occorsi quasi 200.000 anni perché la popolazione umana raggiungesse il miliardo di individui, ma solo 200 anni per superare la soglia dei 7 miliardi…

Daniele Mancini

Time lapse impero romano

Ciao! Lascia un commento. Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: