ANTICO FONTE BATTESIMALE RINVENUTO NELLA BASILICA DELLA NATIVITÀ, BETLEMME

Per leggere questo articolo occorrono circa 1 minuti

La Basilica della Natività, a Betlemme, in Palestina, eretta nel luogo dove un’antica tradizione ricorda la nascita di Gesù Cristo, dal 2012 inserita nella lista del patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO, ha nascosto, per secoli, un altro simbolo del Cristianesimo, oggi portato alla luce: un fonte battesimale.

In una conferenza stampa, Ziad al-Bandak, direttore della commissione incaricata di restaurare la famosa basilica, ha annunciato che un team di archeologi ha scoperto un fonte battesimale, databile tra VI e VII secolo d.C., all’interno di un altro fonte battesimale.

Secondo al-Bandak, il fonte appena scoperto sembra essere realizzato nello stesso dello stesso tipo di marmo delle colonne della Basilica della Natività, rendendo possibile che il fonte potrebbe essere riferibile ai restauri a cavallo della rivolta dei Samaritnai e dell’invasione persiana.

Pochi altri dettagli sull’oggetto sono disponibili in questo momento, ma al-Bandak ha invitato studiosi ed esperti del Ministero del Turismo e delle Antichità palestinesi e internazionali a studiarne forma e tipologia per fornire maggiori informazioni sulla storia architettonica della Basilica.

La Basilica della Natività è in ristrutturazione dal 2013 e il progetto ha già raccolto alcuni tesori a sorpresa, tra cui uno splendido mosaico di sette angeli incorniciati in laminette d’oro che sembrano atterrati su un tappeto di verde erba vivida, scoperto e restaurato da ricercatori italiani nel 2016.

Originariamente commissionata intorno al 330 d.C. su commissione dell’imperatore Costantino I e della madre Elena, la costruzione della Basilica della Natività è stata realizzata su una grotta considerata il tradizionale luogo di nascita di Cristo, già dal II secolo d.C.

La chiesa rimane aperta durante i lavori di ristrutturazione e continua ad attirare pellegrini e turisti da tutto il mondo.

Tradotto e rielaborato da Daniele Mancini

Per ulteriori info: WAFA

Ciao! Lascia un commento. Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: