OSSERVATORIO ASTRONOMICO PRE-INCA SCOPERTO A CUZCO, PERU’

Per leggere questo articolo occorrono circa 1 minuti

Sulle pagine di questo blog non mi sono mai occupato di notizie archeologiche sul mondo americano pre-colombiano, sempre affascinante e pregno di interessanti argomenti. Dal sito archeologico di Espiritu Pampa,    a nord-est del comune di Vilcabamba, a 130 km da Cuzco, sono stati portati alla luce i resti di un osservatorio astronomico, uno dei complessi di quel tipo tra i più grandi trovati in Perù.

In una delle aree dominate dalla cultura pre-Inca denominata Wari, databile tra il 700 e il 1000 d.C., posta nell’attuale regione centro-meridionale delle Ande, in quella che oggi costituisce la zona di Cuzco, i ricercatori della Decentralized Culture Directorate of Cusco (DDCC), hanno rinvenuto un enorme tempio a forma di D.

Un’altra intrigante ma più piccola struttura a forma di D è stata identificata al centro di questo tempio. Dato il suo simbolismo locazionale, si potrebbe teorizzare che questa particolare struttura fosse usata come osservatorio astronomico per scopi rituali. Basti pensare che il tempio sia stato probabilmente edificato dalla cultura Wari, come si potrebbe notare dalle caratteristiche architettoniche. L’osservatorio è stato anche completato da massicci muri di pietra, ai piedi dei quali sono stati rinvenuti ingenti quantitativi di manufatti in ceramica.

Gli archeologi hanno determinato due specifici elementi spaziali contornati da piccole pietre lasciate all’interno del tempio che contenevano una serie di oggetti legati al rituale. Ad esempio, il primo di loro ha riportato frammenti di denti recuperati da alcune specie di animali locali. Dalla seconda area, invece, sono state rinvenute due bottiglie di ceramica in stile Wari, un pendaglio in argento, accompagnata da una corona d’argento/copricapo. Di notevole interesse il rinvenimento di un manufatto in ceramica che raffigura chiaramente una testa umana con grandi occhi, naso e corona sulla testa. forse alludendo a come il complesso fosse usato dalle figure al potere durante la fase apicale della cultura Wari .

Infine, oltre agli edifici realizzati dal popolo Wari, dal sito archeologico di Espiritu Pampa sono venuti alla luce anche realizzazioni strutturali dei loro successori Inca, identificando elementi spaziali circolari e rettangolari realizzati dagli Inca, probabilmente usati come magazzini per tupus (spille), aghi d’argento e ceramiche cerimoniali.

I ricercatori,dunque, stanno cercando di conservare tutte queste strutture pre-ispaniche attraverso moderni metodi di conservazione strutturale mentre, per gli artefatti, saranno necessarie ulteriori analisi dettagliate.

 

Tradotto e rielaborato da Daniele Mancini

Per ulteriori info: Andina

Ciao! Lascia un commento. Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: