Le esplorazioni di Tebe: Victor Loret

Per leggere questo articolo occorrono circa 1 minuti

Victor Loret
Victor Loret

Nel panorama dei grandi personaggi che hanno veramente contribuito alla riscoperta archeologica dell’Egitto, non posso non ricordare Victor Loret.

Fu uno stretto collaboratore di Maspero e nell’aprile 1881 approdò, per la prima volta, nella Valle dei Re. Loret fu dunque partecipe della ‘questione’ della cachette di Deir el-Bahari (si veda Le grandi spedizioni, ndr) fino alla scoperta, qualche lustro dopo, della seconda cachette delle mummie regali nella tomba di Amenhotep II. […]

Gran parte degli archivi di Victor Loret sono stati acquistati nel gennaio del 2002 dall’Università degli Studi di Milano e conservati negli  Archivi di Egittologia  grazie al provvido mecenatismo di un finanziatore priovato. La documentazione  relativa alla scoperta delle sepolture di Thutmosi III (KV 34), di Amenhotep II (KV 35) e di altre tombe sono relative a consistenti parti dei diari di scavo con piante, sezioni, foto e schizzi dei reperti rinvenuti. Tutto il materiale è di propietà, quindi, dell’Università di Milano che, ovviamente, ne possiede i diritti di pubblicazione.

sarcofag
Sarcofago di Thutmosi III nella KV 34

All’uopo, si consulti il testo di Piacentini e Orsenigo, La Valle dei Re Riscoperta. I giornali di scavo di Victor Loret (1898-1899) e altri indeiti, pubblicato nel 2004. 

Nel frattempo, gli scavi nella Valle dei Re  sono continuati grazie all’opera di  Howard Carter, Edward Ayton e Arthur Weigall. Ma ne parleremo in seguito…

 

Daniele Mancini

 

Fonti bibliografiche di riferimento:

LORET, V., Les Tombeaux de Thoutmés III et d’Amenophis II, in Bulletin de l’Institut Égyptien, II CAIRO, 1899.

PETRIE, SIR W. F., A History of Egypt, LONDRA, 1924

PIACENTINI, P. ORSENIGO, C., La Valle dei Re Riscoperta. I giornali di scavo di Victor Loret (1898-1899) e altri indeiti, MILANO, 2004

WILBOUR, C. E., Travels in Egypt, BROOKLYN, 1936

 

 

 

2 pensieri riguardo “Le esplorazioni di Tebe: Victor Loret

  1. Pingback: rb leipzing shirt

Ciao! Lascia un commento. Grazie