IL POZZO DEI TEMPIETTI ROMANI DI TEATE MARRUCINORUM

Per leggere questo articolo occorrono circa 1 minuti

I Tempietti Romani, il monumento archeologico più importante di Chieti, l’antica Teate Marrucinorum: all’interno della struttura architettonica, parzialmente integra nella parte superiore e completamente integra nella sezione ipogea, è presente un pozzo, il pozzo sacro degli antichi templi.

Il pozzo, che ha accompagnato tutte le fasi archeologiche della struttura, da quella ellenistica di fine III sec. a.C., alle chiese rinascimental-barocche che hanno riutilizzato le strutture romane, facendo della parte ipogea un luogo di sepoltura, è l’unico elemento dell’area sacra con continuità di vita architettonica.

Il pozzo è posto nell’ambiente ipogeo sottostante il pronao del tempietto gemello sud: una recente ispezione, realizzata nel 2010 dai membri del gruppo speleologico CARS, lo configura profondo circa 33 metri ma indagini precedenti confermano che la struttura arrivi a oltre 38 metri di profondità dal piano di calpestio,  con funzione puramente cultuale, il cui utilizzo funzionale, per attingere la poca acqua esistente sul fondo, non ne giustificherebbe l’impegno costruttivo.

Completamente tagliato nella roccia arenarica che compone la parte superiore della collina teatina, il pozzo ha una forma cilindrica, senza una “vera” ma con moderni blocchi litici tagliati ad arco che ne evidenziano l’ingresso. L’interno del pozzo è completamente privo di rivestimento e il diametro medio è di circa 1 metro; sono presenti, lungo tutto il cilindro, una serie di nicchie rettangolari contrapposte, dette pedarole, utilizzate dai manutentori della struttura per la discesa e la risalita. Il pozzo termina con un largo vano, oggi completamente coperto da detriti, che in passato ha conservato le interessanti decorazioni degli antichi tempietti.

Vi mostro, di seguito, una documentazione fotografica e dodumentaria relativa a scavi archeologici di qualche tempo fa.

Buona visione.

Daniele Mancini

 

Ciao! Lascia un commento. Grazie