Alba Fucens. Indagini nel settore orientale del piazzale del Santuario di Ercole

Per leggere questo articolo occorrono circa 1 minuti

DSCN1756

 

Nel 2009 ho avuto il grande privilegio di iniziare la mia collaborazione con la Soprintendenza Archeologica per l’Abruzzo con una campagna di scavo ad Alba Fucens, nel Santuario di Ercole.

L’articolo pubblicato sui Quaderni di Archeologia d’Abruzzo, n. 3/2011 – stampato nel dicembre 2014, presentato nel febbraio 2015 – è il resoconto di quella campagna e di quella successiva, entrambe effettuate con la stimatissima e preparatissima collega Maria Di Iorio. Il nostro lavoro ad Alba Fucens è continuato anche negli anni successivi con una delle scoperte più importanti effettuate in quel sito e in tutto l’Abruzzo, ma questo sarà fonte di un altro articolo.

Buona lettura.

Alba Fucens (Massa d’Albe, AQ), Indagini nel settore orientale del piazzale del santuario di Ercole(2009 e2011). Maria Di Iorio e Daniele Mancini

Dopo le ricerche dei Belgi (DE VISSCHER, MERTENS, BALTY 1963; BALTY 1969), dal 2006 il santuario di Ercole è stato oggetto di varie campagne di scavo dirette dalla SBAA, finalizzate a definire con maggiore puntualità le diverse fasi del complesso sacro, a noi pervenuto nella sistemazione di I sec.a.C. (LIBERATORE 2011; MALANDRA 2011; VILLA 2011). L’intervento di scavo nel settore orientale del piazzale (fig.1), esteso su una superficie di circa 130 m2, ha preso avvio dal livello immediatamente sottostante le lastre della pavimentazione tardo-repubblicana (- 6,24) e si è arrestato in corrispondenza del terreno sterile (-7,40). L’analisi della sequenza stratigrafica ha permesso di individuare due periodi: i contesti riuniti nel primo periodo sono da riferire ad un edificio di II sec.a.C.; i contesti raggruppati nel secondo periodo documentano l’intensa attività di cantiere che precedette la costruzione del piazzale, datata ai primi decenni del I sec.a.C..

Progetto “Intervento per la valorizzazione della città romana di Alba Fucens sita in massa d’Albe (AQ)” – Fondi Lotto 2007-2009. Direzione scientifica: dott. Adele Campanelli (2006-2009) e dott. Emanuela Ceccaroni (2011). Il nostro lavoro si inserisce in un progetto di ricerca più ampio, che negli anni ha visto impegnati sul campo la prof. Daniela Liberatore, la dott. Daniela Villa, il dott. Carmine Malandra e l’arch. Paolo Fraticelli.

Prosegue su: Il link su Academia.edu

 

Daniele Mancini

Ciao! Lascia un commento. Grazie